Attraversando la Via Francigena: Fucecchio

Fucecchio nasce con la Via Francigena; il castello di Fucecchio e i nuovi borghi, cresciuti attorno nei secoli XIII e XIV, videro il loro sviluppo a causa della Via dei pellegrini, che sempre portò fortune economiche a quel territorio. Il percorso attuale che porta alla città non coincide in pieno col tracciato originario della Via;…

Read More

Attraversando la Via Francigena: Altopascio

Probabilmente il simbolo che meglio definisce il ruolo di Altopascio nella storia è l’affresco che, nella chiesa di San Jacopo Maggiore,  ritrae il santo patrono dei pellegrini mentre è in procinto di “approdare” ad Altopascio sulla prua di una barca recante il simbolo del Tau. Altopascio sorgeva infatti sulle rive del lago Bientina, prosciugato a…

Read More

Attraversando la Via Francigena: Porcari

Colonia umana sin dall’Età del Bronzo, vide, nei suoi dintorni, insediamenti etruschi per poi divenire colonia romana. Il centro storico si svilupperà all’inizio dell’XI sec. in seguito all’invasione dei barbari Ungari.  Il nome della città di Porcari probabilmente deriva da Portus Carolis ovvero Porto di Carlo, ma si dice anche che il territorio fosse noto…

Read More

Attraversando la Via Francigena: Capannori

Capannori, che occupa un’area che va dall’altopiano delle Pizzorne al monte Pisano, mostra tracce di vita umana relative a più di 150.000 anni fa, dall’età del ferro si hanno infatti tracce di piccoli centri abitati che crebbero col passare degli anni. Si ritiene che sia stato un importante centro etrusco, presto divenuto colonia romana; grazie…

Read More

Attraversando la Via Francigena: Lucca

Lucca risale all’epoca Etrusca. Sorta in un territorio al confine tra le diramazioni del fiume Serchio, il quale divideva l’area etrusca e quella ligure. Probabilmente all’inizio insediamento ligure, Lucca deriva il suo nome da Luk che significa in celto “luogo paludoso” ma anche “luce”. Lucca è stata dal II sec. a.C. colonia romana. L’anfiteatro centrale…

Read More

Attraversando la Via Francigena: Camaiore

La strada che proviene dal passo della Cisa entra nell’abitato di Camaiore, cinto di mura turrite realizzate dai lucchesi a metà del 1200. Nel XIII i decimari pontifici ricordano l’esistenza di uno Hospitale burgi de Camaiore e di una Canonica, Sanctae Marie de Burgo Campimaioris, l’attuale collegiata che sulla facciata in stile romanico reca un’iscrizione…

Read More

Attraversando la Via Francigena: Pietrasanta

Prende il suo nome dal podestà di Lucca, Guiscardo Pietrasanta, che la fondò nel 1255 avendovi concentrato i soldati a seguito della distruzione dei castelli di Corvaia e Vallecchia. È capoluogo storico della Versilia e centro per la lavorazione del marmo e del bronzo d’importanza internazionale. È meta di scultori provenienti da tutto il mondo. Pietrasanta…

Read More

Attraversando la Via Francigena: Massa

Si arriva a Massa seguendo la Via Aurelia. Sigerico passa a poca distanza da questa città che anticamente era solo un piccolo insediamento contadino. Di Massa si parla nell’882 d.C., “ubi dicitur Massa prope Frigido” dicono le antiche cronache. Da Massa passava il torrente Frigido, nei pressi del quale si snodava la via consolare romana…

Read More

Attraversando la Via Francigena: Sarzana

Sarzana è citata in un diploma dell’imperatore Ottone I datato 963 d.C.. Il testo riconosce al Vescovo di Luni il possesso del Castrum Sarzanae, situato nei pressi della Fortezza di Sarzanello. Per la sua posizione strategica, il borgo, doveva avere funzione di controllo sulle strade di fondovalle, in corrispondenza dell’incrocio tra la Via Aurelia e…

Read More

Attraversando la Via Francigena: Aulla

Aulla con la sua abbazia fu feudo dei Malaspina e uno dei più antichi punti di sosta della Via Francigena. Nell’itinerario di Sigerico, rappresentava la XXX tappa, ed era definita Aguilla. Nel Medioevo la città crebbe notevolmente grazie alla Via dei pellegrini; già nell’884 d.C. venne scelta dal Marchese di Toscana Adalberto, figlio del Conte Bonifazio…

Read More

Posts navigation